“Ho fiducia in colui che sa quello che non so”

Riporto qui tre citazioni famose che mi sono state scritte in una lettera personale senza tuttavia rivelarmi l’autore. Confido nel fatto che, qualcuno di voi, conosca l’autore o gli autori di questi pensieri e che, qualora ne fosse in grado, me ne faccia avere i nomi. E’ molto importante, credetemi. “La tristezza degli uomini si deve spesso alla tristezza della … Continua a leggere

Alle 2:20 del mattino, su C6, non hanno niente di meglio da chiederti se non “Come fai l’amore con una verginella bigotta”. E io che adoro “giocare”, gioco di rimando.

Qrion – ciao, l’hai mai fatto con una vergine bigotta che aveva più di 20 anni venendole dentro perché non avevi potuto metter il preservativo per non perdere il “momento magico”? gioadi.c6 – ora che ci penso si gioadi.c6 – cavolo, l’ho fatto davvero!! Qrion – qti anni aveva lei? gioadi.c6 – 21 gioadi.c6 – ed era pure bella gioadi.c6 … Continua a leggere

“Solo io”

Vorrei non pensare a niente. Vorrei non dovermi cercare nei sorrisi della gente, nei baci di Matilde o nei suoi spietati silenzi. Vorrei non dovermi cercare nelle cure delle persone che si fidano di me, che mi cercano o che sperano ch’io non parta. Vorrei bastarmi per come sono. Soddisfare le mie insicurezze con la semplice tranquillità d’esser me stesso. … Continua a leggere

Gionata

NASCE TUTTO DA UN ISPIRAZIONE, DA UN SUSSULTO CREATIVO. NASCE TUTTO DA UN IMPULSO NATURALE, DA UN DISORDINE, DAL DISAGIO DOVUTO AL NON POTER CONTENERE QUELLO CHE E’ NATO E CHE già VUOLE ESSERE AL DI FUORI DI NOI, QUANTO LO ERA DENTRO.

“Disequilibrio”

C’é il mare, come in ogni altra situazione. Ci sono riflessi raggianti, spirali di vento, granelli scomodi e tutta questa gente. Ci sono io, i miei pensieri e la paura che mi conducano lontano da me Lontano da quello che credo d’essere. Distante dal luogo in cui vorrei andare. Una volta per tutte. Porto dentro di me un’ansia talmente grande … Continua a leggere

Emanuele Apuzzo

The nature and her fashinating forms “Contempla la primavera e ogni genere di fiori, tutti così eguali eppure così diversi: il rosso della rosa, il bianco candido del giglio. Chi mai li crea così distinti, dalla stessa pioggia e dalla stessa terra? Osserva quanta precisione: uno stesso legno d’albero, ora si dischiude in una chioma ombrosa, ora produce molteplici frutti; … Continua a leggere